MENU

Fumetto italiano

Crash...Bang...GULP!

logo Supergulp

“Mi misi alla ricerca di persone con cui realizzare un programma che non fosse sui fumetti, ma fatto con i fumetti, un programma basato sul linguaggio dei fumetti che raccontasse storie disegnate”
GIANCARLO GOVERNI


La squadra di “Supergulp!”

Giancarlo Governi
Bonvi
Guido De Maria

In principio fu “Gulp!”

La stroria in breve

Tra il 1969 e il 1971 Giancarlo Governi, giornalista e allora responsabile dei programmi speciali della RAI, decide di realizzare un programma fatto con i fumetti grazie alla preziosa collaborazione del disegnatore-pubblicitario Guido De Maria e del fumettista Bonvi. A loro si deve la nascita di “Gulp!” e del personaggio di Nick Carter.

Un programma mai visto prima nella televisione italiana che andÒ in onda di giovedÌ sul Secondo Canale della RAI, sfidando coraggiosamente il “Rischiatutto” di Mike Bongiorno. La prima puntata di “Gulp” trasmessa il 14 settembre 1972 alle 21,15 su Rai2 (allora Secondo Canale) ha come padrini della trasmissione Cochi e Renato. La trasmissione chiuderÀ i battenti con la puntata numero dodici e avrÀ come protagonista Corto Maltese.

I principali personaggi di “Gulp!”:

  • Nick Carter (di Bonvi)
  • Il signor Rossi (di Bruno Bozzetto)
  • Le ciccione volanti (di Faccini e Metz)
  • La secchia rapita (di Pino Zac)
  • La famiglia Spaccabue (di Jacovitti)
  • Corto Maltese (di Hugo Pratt)

Da “Gulp!” a...“Supergulp!”

Con il ritorno del programma con il nome di "Supergulp!", nel marzo 1972, la trasmissione diventa un vero cult arricchito da nuovi fumetti, questa volta a colori. Nel 1979 il regista Guido De Maria riceverà il premio della regia televisiva (nella categoria “trasmissioni per ragazzi”) con il merito di aver fatto conoscere al grande pubblico il mondo dei fumetti.
In occasione del ritorno di .“Supergulp!”, Nick Carter ed i suoi aiutanti, Patsy e Ten, vengono promossi a presentatori della trasmissione.


Max Bunker annuncia l'arrivo di “Supergulp!” sul numero 70 di “Alan Ford”



Super-Ti-en-tissimi,
audite, audite questa lieta novella. Vi ricordate della trasmissione televisiva “Gulp, fumetti in Tv”? Bene, la Rai, visto il grosso successo ottenuto, ha deciso di potenziarla e di allargare il campo dei partecipanti aggiungendo a Nick Carter, dominatore del programma, i super-eroi Marvel (Fantastici Quattro, L'Uomo Ragno) - la trasmissione si chiamerà appunto “Supergulp!” - e, dulcis in fundo, ci sarà anche Alan Ford, eseguito con la tecnica del fumetto con aggiunta di suoni e di voci.

Sono previste tre storie alanfordiane, che verranno confezionate ex novo dal sottoscritto. La prima è già stata fatta ed è in corso di lunga ed ardua lavorazione, le altre due sono in corso di cogitamento, ma vedranno quanto prima la loro luce.
Per questa speciale occasione ho deciso di scartare, per ora, i vecchi nemici, anche se, super-richiesti, come Superciuk, Tromb o la Dozzina del pentagramma, per puntare su alcuni del tutto nuovi (beh, uno o due).

Tutto questo riflette in sintesi il pensiero dei lettori che hanno bocciato a stragrande maggioranza l'idea di un film di Alan Ford dal vero, ma hanno auspicato di contro un cartone animato. In TV non sarà animato (lavorazione questa lunghissima e costosissima), ma avrà la stessa tecnica di Nick Carter e sarà sempre curato dallo stesso regista che è Guido De Maria. Un brau fiulett. (...)

Voster, Max Bunker

La copertina del numero 70
di Alan Ford


I principali personaggi di “Supergulp!”:

  • Nick Carter
  • Alan Ford
  • Sturmtruppen
  • Corto Maltese
  • Tintin
  • I Fantastici Quattro
  • L'Uomo Ragno

Inoltre, vengono trasmesse anche due interviste a Stan Lee (ideatore dei personaggi della Marvel) e ad Hugo Pratt. La prima serie di SuperGulp! Fumetti in TV si chiude il 21 luglio 1977 per quindici puntate. Mentre la seconda serie inizierÀ il 4 maggio 1978 per sedici puntate. Ai protagonisti si aggiungono:

  • Cocco Bill
  • Mandrake il mago
  • Lupo Alberto
  • Thor
  • Cino e Franco
  • Uomo mascherato
  • Rip Kirby

Buonasera con...“Supergulp!”

La terza serie cambia il titolo in “Buonasera con... Supergulp!” con quindici eroi del fumetto e viene trasmessa su Rai Uno in venti puntate quotidiane a partire dal 12 febbraio 1979 con altri nuovi protagonisti: Asterix, Tex Willer, Marzolino Tarantola.

  • Asterix
  • Tex Willer
  • Marzolino Tarantola

La Quarta serie, anch'essa di venti puntate, va in onda dal 16 marzo 1980 e sempre con nuovi personaggi: Beetle Bailey, Barney Google, Krazy Cat, Charlie Brown, Sturmtruppen

Ok, i fumetti in TV, ma come? Il making of...

I disegni venivano ripresi da Guido De Maria e fermati sulla pellicola grazie a una vecchia macchina da ripresa, capace di scattare un fotogramma alla volta, detta “verticale” perché posizionata su due colonne metalliche dove la macchina può scendere e salire, quindi allontanarsi e avvicinarsi, rispetto a un piano orizzontale e sul quale venivano posizionati i disegni

...E i Balloon?

Sono stati inseriti nelle scene facendoli appparire in contemporanea con le battute dei vari personaggi, accanto o sopra a ciascuno, come in un fumetto stampato

NICK CARTER

“Mentre su New York calano le prime ombre della sera...”, così iniziano tutte le avventure dell'investigatore Nick Carter al quale toccherà scoprire, con l'aiuto dei fedeli Patsy (pasticcione e grosso come un armadio) e Ten (il saggio esperto in proverbi), uno dei tanti travestimenti del nemico dei nemici: Stanislao Moulinsky.

Le voci dei personaggi:

Nel 1972 va in onda la prima avventura assoluta:“Il mistero dei dieci dollari”.


Qui sotto l'episodio completo:

Curiosità L'idea iniziale di Guido De Maria era quella di far assomigliare Nick Carter a Dick Tracy,
il geniale Bonvi fece il resto

Nick Carter

Nick Carter
Fermi tutti
Stanislao

...e l'ultimo chiuda la porta!!


Fonti immagini

  • Giancarlo Governi, foto dall'articolo http://www.ilventodelnord.it/vento2011/cv-governi.html
  • Bonvi, foto da https://it.wikipedia.org/wiki/Bonvi
  • Guido De Maria, foto http://www.comune.modena.it/cultura/bonvi-parken/autori-e-ospiti/guido-de-maria
  • vignette tratte da Nick Carter, ©Bonvi/De Maria